Affrontare gli orali universitari con atteggiamento spaccone alla Pedro Valti

orali

Giorno degli orali:
– “Allora, signor Barrosi, mi dia la definizione di limite”

– “La cipolla?”
– “Questo non é un villaggio turistico, la prego di rispondere in maniera seria, per rispetto di chi hai dietro”

– “Per me é la cipolla”

– “Benissimo la risposta é errata e quindi le porgo la seconda domanda. Mi parli della serie geometrica”
– “Passaparola”

– “Credo che lei non faccia ridere, signor Barrosi”

– “Faccio piangere? MI vien da piangere anche a me, guardi. Non vedo l’ora di tornare a casa e mangiare la pasta e fagioli guardi”

– “Bene, tra pochissimo sarà libero di andare a casa. E la prego comunque di stare calmo perché torno a dirle che é in un’aula universitaria

– “Mi vede agitato?”

– “No, mi sto agitando io. Quindi tra un po’ l’accompagno all’uscita”

– “Può anche farlo subito, non é un problema”

– “Ok, grazie, ciao”

– “Ciao arrivedercii”

 

 

Rispondere “SONO GIAPPONESE” quando la tipa ti chiede cosa hai fatto la sera prima.

giapponese

  • “Ma ieri? Brutto cazzone di merda che non sei altro? Ma non eri a letto a guardare Squadra Antimerda con i tuoi zii ungheresi? Perché Maria Paolo invece ti ha visto ballando caghinamericano tipo Richimarti, appoggiandolo a una tipa allo “Struscio Beach”? O era uno che ti somigliava uno con una voglia di motozappa sulla guancia, eh? Che cazzo hai da dire per difenderti, brutto bugiardo bastardo e pure codardo? Abbi il coraggio di spiegarmi almeno. Dove CAZZO eri ieri sterco di cane?”
  • “SONO GIAPPONESEE”

Rispondere a”e la fidanzatina dove l’hai lasciata?” con un diplomatico “l’ho riportata sul marciapiede”.

IMG_3847
(Pranzo di famiglia)

-“CIAO A TUTTIIII”

– “Ciao Giampiero. Sempre solo eh?? E la fidanzatina? Dove l’hai lasciata? Ihihih”

– “Ahahah. Minca, lo so. Ve l’avevo promesso l’altra volta che una la portavo. Guà, ve la volevo far conoscere, era con me sino a poco fa, ma l’ho dovuta riportare in tangenziale che avevo finito i soldi e c’aveva la fila degli altri clienti in attesa che stavano bloccando lo svincolo per Borgo Maneggio. Unu buttanaiu. E’ talmente richiesta che anche i vigili urbani erano in coda bloccandone il traffico. 

– “Gianni, ma che cosa stai dicendo?”

– “E mica é a mia disposizione. Dopotutto anche io non é che vado sempre da lei eh. No? Tu zia cosa li dai gratis i centrini? Eh? E sempre allo stesso cliente? La minca. Li fai pagare e anche troppo ca fainti puru cagai. Lei giustamente non é che ci può perdere soldi e clienti per me, anche se ci vado spesso da lei, é trabballendi eh, no seusu ammigusu”.

– “Gianni, ma che cosa stai dicendo????”

– “Ascò, la prossima volta mi date voi i soldi, vi riempio la casa di buttane, nere, gialle e bianche, così vi presento le fidanzatine visto che ci tenete tanto. Però forse che vi conviene mangiare in fretta che altrimenti non vi basta manco la sedicesima per pagarle, ghe con l’aumento dell’iva pure loro hanno aumentato il prezzo, bagasse. E dirai che scontrinano AHAHAH. Vabbuò oh, su con la vita eh. Vai zia: gettami la teglia della pasta al forno direttamente nel piatto che mi ha succhiato tutte le forze quella burricca, giustizia da goddidi”.

 

Scrivere filosofici e kilometrici messaggi di millemila righe, descrivendo dettagliatamente ogni minimo particolare…

P1040009-1024x768

….. articolando più frasi per esprimere al meglio il concetto, specificando più volte i punti cardine, cercando di colpire la persona amata e, un volta inviato, ricevere come risposta: “OK”.
“Ma io ti scrivo un tema e tu mi rispondi così? Eh? Ti pare corretto? Spiegami bene. Credi che sia da sottovalutare quello che ti ho appena scritto? Ma sai che per scrivere questo messaggio mi son letto 12 libri di filosofia di fila? Io son quì, posso aspettare anche una risposta lunga, non ti preoccupare, hai tutto il tempo che vuoi. Dai però adesso rispondi, ok? Dai”. Messaggi d’automi. A nonmisegnal’ultimavoltachesiéconnessa persone piace questo elemento.

Risposte non attinenti a domande poste agli anziani.

421264_326184904095421_1939666061_n– “Oh tziu Antoi, andendi a ritirai sa penzioi?”

– Accant’e proi? Mancai. E’ pesti scetti, tocca

– Ahah, grai de origasa?”

– “A Burcei lo compro il piricciò Gigi. Un euru il litro me l’ha lasciato a me che lo conosco da quando eravamo in guerra assieme a Pinuccio. La medaglia gli hanno dato a lui il caporale Badogli, fillebagà”.
Risposte inde100i.
A Count Hep Roy persone piace questo elemento