Rispondere a”e la fidanzatina dove l’hai lasciata?” con un diplomatico “l’ho riportata sul marciapiede”.

IMG_3847
(Pranzo di famiglia)

-“CIAO A TUTTIIII”

– “Ciao Giampiero. Sempre solo eh?? E la fidanzatina? Dove l’hai lasciata? Ihihih”

– “Ahahah. Minca, lo so. Ve l’avevo promesso l’altra volta che una la portavo. Guà, ve la volevo far conoscere, era con me sino a poco fa, ma l’ho dovuta riportare in tangenziale che avevo finito i soldi e c’aveva la fila degli altri clienti in attesa che stavano bloccando lo svincolo per Borgo Maneggio. Unu buttanaiu. E’ talmente richiesta che anche i vigili urbani erano in coda bloccandone il traffico. 

– “Gianni, ma che cosa stai dicendo?”

– “E mica é a mia disposizione. Dopotutto anche io non é che vado sempre da lei eh. No? Tu zia cosa li dai gratis i centrini? Eh? E sempre allo stesso cliente? La minca. Li fai pagare e anche troppo ca fainti puru cagai. Lei giustamente non é che ci può perdere soldi e clienti per me, anche se ci vado spesso da lei, é trabballendi eh, no seusu ammigusu”.

– “Gianni, ma che cosa stai dicendo????”

– “Ascò, la prossima volta mi date voi i soldi, vi riempio la casa di buttane, nere, gialle e bianche, così vi presento le fidanzatine visto che ci tenete tanto. Però forse che vi conviene mangiare in fretta che altrimenti non vi basta manco la sedicesima per pagarle, ghe con l’aumento dell’iva pure loro hanno aumentato il prezzo, bagasse. E dirai che scontrinano AHAHAH. Vabbuò oh, su con la vita eh. Vai zia: gettami la teglia della pasta al forno direttamente nel piatto che mi ha succhiato tutte le forze quella burricca, giustizia da goddidi”.