Affrontare gli orali universitari con atteggiamento spaccone alla Pedro Valti

orali

Giorno degli orali:
– “Allora, signor Barrosi, mi dia la definizione di limite”

– “La cipolla?”
– “Questo non é un villaggio turistico, la prego di rispondere in maniera seria, per rispetto di chi hai dietro”

– “Per me é la cipolla”

– “Benissimo la risposta é errata e quindi le porgo la seconda domanda. Mi parli della serie geometrica”
– “Passaparola”

– “Credo che lei non faccia ridere, signor Barrosi”

– “Faccio piangere? MI vien da piangere anche a me, guardi. Non vedo l’ora di tornare a casa e mangiare la pasta e fagioli guardi”

– “Bene, tra pochissimo sarà libero di andare a casa. E la prego comunque di stare calmo perché torno a dirle che é in un’aula universitaria

– “Mi vede agitato?”

– “No, mi sto agitando io. Quindi tra un po’ l’accompagno all’uscita”

– “Può anche farlo subito, non é un problema”

– “Ok, grazie, ciao”

– “Ciao arrivedercii”

 

 

Inserire foto concernenti la figa nelle slide del professore universitario.

professore

“Esiste anche una dimostrazione più vecchia del teorema di Picard-Lindelöf, che si basa sulla costruzione di una sequenza di funzioni che convergono alla soluzione dell’equazione integrale, e quindi alla soluzione del” – “PROFESSORE” – “mi dica” –  “CI SPIEGA QUELLO CHE HA ALLE SPALLE? CE LA SPIEGA LA FIGA?”. Anali si due. A problemadiCoscè persone piace questo elemento.

Tornare a casa, dopo l’orgasmus, con 0 esami universitari ma con 3 figli

blgalf12

Giampiero rientra dall’Orgasmus:
– “Hi mum, ciao mamma, finalmenteee”

– “E QUESTI BAMBINI CHI DIAVOLO SONO???? EH????”

– “Igor, Gregor e Damian vi presenten fostra nonnen, dite CIAO NONNA. Ahahahah non parlano ancora”

– “GIAMPIERO CHE CAZZO HAI COMBINATO IN QUESTI 12 MESI????”

– “Mamma, calma. Ti ho fatto diventare nonna”

– “GIAMPIEROO???? SEI ANDATO IN GERMANIA PER STUDIARE. QUANTI ESAMI HAI DATO???”

– “Esami?? Oh mamma, c’ho avuto da fare come vedi. Non é che potevo pure dare esami”

– “GIAMPIEROOOO. CHI CAZZO LI MANTIENE CHE TUO BABBO E’ MORTO E IO C’HO LA MINIMA?”

– “Boh, cazzo ne so”

– “E LA MAMMA???? DOVE L’HAI LASCIATA LA MAMMA?”

– “Quale dei tre? La mamma di Igor, di Gregor o di Damian??”

– “GIAMPIEROOOOOOOOOOOO….STO MALEE CHIAMA L’AMBULANZAAAAA”.

Pierasmus.A infartatemamme persone non piace questo elemento.

 

Studenti che, durante il periodo degli esami, dimenticano le parole “igiene” e “acqua” rischiando la putrefazione.

ku-xlarge

“Stai zitto cazzo. Domenica notte son tornato da bidda a Cagliari. Entro a casa e non hai capito cosa ho sentito appena ho aperto la porta. Odore di morto, cadavere, gente ammazzata malissimo. Ho chiamato immediatamente i carramba che non c’avevo il coraggio di entrare. Entro col maresciampo, in camera mia nulla. Entro nella stanza di Ernesto, il mio coinquilino che gli mancano due esami per laurearsi in ingegneria astromincheguàticaghilemutande e cosa vediamo: Ernesto carriato di merda e mosche pudriandosi con la testa china sul libro da 345mila pagine. Manco ci ha sentito arrivare. La coppietta che c’era il piano di giù si è trasferita in Canada dalla puzza. Alla fine ce l’ha fatta a passarlo con un 18. Per festeggiare gli abbiamo bruciato la stanza. Toccada a da bonificai”. Esami di stagno. A dessoémorto persone piace questo elemerda.

Universitari secchioni che presenziano a serate alco/ademiche per scartavetrare lo scroto altrui parlando di lezioni ed esami.

430690_453294538051123_1709192551_n

PUZZ PUZZ – “Non hai capito. Ma lo sai che il professor De Balordis ci chiede anche il 3zo capitolo di scienze delle costruzioni paurose? Che poi all’orale è un cane, sono troppo in paranoia” – “Cazzo Danila. Bevi e stai zitta mannaggia la puttana della figlia del rettore”. Universi tardi. A 30 e l’odio persone piace questo elemento

Universitarie secchione/rotteinculo che “non ho studiato niente” e poi 30 e lode.

Appoline Rozhdestvenska by Isabelle Chapuis (Ugly Pretty - Citizen K Winter 2011) 3

“Sono troppo in paranoia, stavolta non so nulla. Ceee… e adesso?? Cosa gli dico? Che figuraccia che farò. Potevo fare molto di più caspita, uffff” – “Signorina, non so come ha fatto ad approfondire questo esame con gli altri cinque libri scritti in turco che ha confessato di aver tradotto, ma i suoi colleghi dovrebbero prendere esempio da lei. 30, con lode e targhetta in oro massetto”. Colleghe universitroie. A bruttabagassainfame persone piace questo elemento.