Tizio con la reflex nei locali che fa foto a cazzo di minchia

foto

– “PUZZ PUZZ PUZZ volete una foto ragazze?”

– “PUZZ PUZZ Sìììììììì”

– “Fermeee PUZZ PUZZ cheeseeee CLICK”

– “Ahah il flash potentissimo, fai vedere?”

– “Certo PUZZ PUZZ”

– “Ahahah ma ci hai tagliato la testa PUZZ PUZZ ahahah. Lo vedi che hai inquadrato il tizio dietro che si sta spostando la pirichitta da dentro i pantaloni?”

– “Davvero? PUZZ PUZZ Ah, ma é solo un pezzettino, poi la testa ve la aggiungo con Photoshop e il tizio lo censuro con un cerchio rosso, forse”

Foto testa.

A scattiaccazzo persone piace questo elemento

 

Uscire per una birretta e finirla in rissa con la faccia di Berlusconi dopo la statuetta

birretta

“Niente, te l’ho detto Tommy. Sono uscito Jimmy prima di cena per bermi una birretta, tutto molto easy. Poi, ok, facciamo l’ultima e poi ce ne andiamo? Ok. Facciamo l’ultima e poi ce ne andiamo? Ok. Facciamo l’ultima e poi ce ne andiamo? Ok. Poi le birrette sono diventate quattro casse e da quallo che mi hanno detto l’abbiamo finita in quella discoteca in periferia, a petto nudo, ballando rivaivol tra rutti e scorregge, ho toccato il culo a mezza discoteca, compresi i cani e i buttafuori e alla fine mi son beccato una bottiglia di vodka in faccia. Ciao denti. Porca manovra, sembro Berlusconi dopo l’attentato di Massimo Tartina. Mannaggia l’alcolismo”.
Alcool Duro.
A dadomaninonbevopiù persone piace questo elemento

Quelli/e che, all’indomani di una serata con le amiche, fanno la telecronaca su Facebook

serata

– ahahahah senza serata iesterieri! Ma kuanto kazzo c syamo divertitte da uno a sempre @Giulia Senzasaperequando Zampogna ?
– ahahahah senpre virgola molto amo. ihihih. Voiamo parlare di kuando cuei ragazzi senegaliani ciànno oferto i baccardibriser alla banana. Molto ke esiste veramente ahahahah. Sekondo te non la biamo kapito subito ke stavano cercando conti ihihih. Sincera? Se non ciavevano odore di magazino in campagna di nonno me lo faccevo ofrire volentieri @Marta Sesientecaliente Bussone? E tu?
– ma non sei bagassa gnente ihih. cmq non erano senegaliani, erano de Lafrica anno detto. Ha un certo punto cuando sono andati dal diggei ke stava mettendo solo rivaivol e li anno dato quei ciddì masterizzati di regghetton da mettere, lì lielavrei anke data ihih. Solo ke cuando stavo tuercando e li o fatto tastare poko poko il movimiento secsi, si e sentito ke ciavevo un fucile puntato e mi sono spaventata e inventata la scusa ke mi stavo kagando a dosso. ihihih. ci anno anche kreduto perkè ogni tanto kualcuno si stava sgasando in pista ihih. C’era odore di gorgonzola skaduta ieri cess. ihih però bellambiente alla fine
– sì amo, da tornarci in mediatamente <3

Telecroniche.

A noncenefotteuncazzo persone piace questo elemento.

Calci in faccia alla Montero a tutti quelli che “ci vediamo l’anno prossimo” il 31 Dicembre.

vediamo

– “E allora che fai stanotte per capodanno?”
– “Boh, vediamo. Comunque niente di che, mangio, come sempre”

– “Io invece seratino in disco yuuuu: aperitivino, cenettino, caffettino, ammazzacaffettino, privettino, ballettino, strusciatino, sciampagnino, mignottino, vomitino e panino con cavallino. Anzi, vado a dormire che mi devo riposare. Oh, mi braccobaldo, ci vediamo l’anno prossimo eh ahahahahahahah”

– “MAPORCAPUTTANSSSSSHBAM”
Danno Nuovo. A civediamoinospedale persone piace questo elemento

Bestemmie post “tag vergogna”, il giorno dopo sbronze colossali

bestemmie

  • “Piero. Ripreso da ieri? Stai zitto che qua in camera tra un po’ arrivano i gabbiani, che c’è lo stesso odore della discarica. Mamma é a bestemmie:mi ha messo in quarantena porca bagassa. Ti devo dare una buona e una cattiva notizia. Cominciamo dalla brutta: apri Facebook, dovresti ricevere una notifica. Ti do degli indizi: 4 spritz, 3 bottiglie di vino in 2 a cena, 6 negroni, 4 shottini, 3 litri di birra e due cannoni di mariuangela prima di andare in discoteca, fotografo bastardo figlio di puttana e infine cessi sporchi di carceri messicani che ti sei sfranellato insoffiato perso, a turno, davanti a tutti”
  • “Non é vero, dai dimmi che non é vero Giulio. Ma minca mia a me, io non esco più di casa, te lo sto dicendo. E come cazzo hanno fatto a trovarmi su Facebook, quei bigfoot maledetti? Io ti avviso, sto disattivando il profilo eh, lo disattivo. Porca puttana sto per vomitare, te lo giuro. Oh e la bella notizia? Almeno mi consolo poco poco.
  • “La bella notizia é che almeno ieri hai cuccato. AHAHAHAHAHA”
  • “Giulio sei un pezzo di merda”.

Colpi di tag. A dadomaninonbevopiù persone piace questo elemento

 

Quelli che non gettano lingua da quando Jarabe de Palo cantava “Depende”

jarabe

“Depende, da che depende”. Te lo ricordi Arrabe De Paolo? 15 Ottobre 1998, discoteca “Primi Baci”. E’ dal giorno che non getto lingua. Seratona di quelle memorabili oh Pino, Diggei Varecchina e musica degli autostronzi: Corona, Alexia e bonghetti a scoppio alla fine. L’avevamo finita cercando gettoni gazz, non capivamo manco dove eravam messi. Fine serata abbassano le luci, odore di Vudstoc, il diggei ci crava Carrade de Pablo, Depende, e il vocalist, Rogeria Mazzabrugola, dice “Ora priendetes la muchacha più visina de voi y lemonadela duros”. Mi giro e c’era questo cazzo di carrarmato tedesco della seconda guerra mondana che non gli é sembrato vero. Mi prende a trassa di pecora da tosare e mi da questa passata di lingua che sembrava una trivella cercando petrolio. Alla fine non capivo manco se ero sveglio o stavo dormendo e me la sono sfranellata davanti a tutti, un cazzo di schifo. Oh Pino, forse che ci avevi vomitato un rene e tutti i Ramazzotti che ti eri bevuto a stella da quanto non faceva a guardarci. Pezzo di scena da raccontare ai nipotini a Natale gazz.

Enrique Iglesias denuncia Enrique Iglesias per plagio.

Enrique

Il cantautopo spagnolo accusa:”Bailando” es identica a “El Perdon”, puerca scrofa de la puta madre de Enrique. Yo so que es una canción de mierda, pero dos canciones de mierda son troppes , imbécil escroto de ipopotamo en calor. Tun tadun tattun, es egual. Ho fattos un montón de dinero con esa canción de vómitos, pero no es justo que con esta otra canción creada en tres minutos da un niño de trece años, sordo y estúpido, esto imbécil sigue produciendo dinero y se coddas modelles de Dolce & Gabbana, hijo de meretrices bastardas”

Fedez: litiga con il suo cervello al Just Tigoddinti e si spacca una bottiglia in testa.

Tutto per colpa di un #SELFIE. È stata una notte da dimenticare per Fedez, il noto cazzofanellavita, protagonista di una rissa con sé stesso. Dopo aver bevuto due litri di vodka&latte, nel rinomato locale JUST TIGODDINTI, il famoso QUALCOSA, ha preso la difficile decisione di fare un SELFIE con sé stesso. Preso in mano il suo iPhone8 Soldideifan ediction,  é stato però stoppato dal suo cervello che gli ha suggerito di non scattare la foto perché visibilmente “con le occhiaie”. Il cantante, in astinenza da social da ben 3 minuti e 40 secondi, ha preso una bottiglia di sciroppo all’amaretto e se l’é spaccata in testa, tra l’incredulità della fogna lì attorno. Fedez, dopo essere stato trasportato d’urgenza dal veterinario, ha poi dichiarato: “Nonostante tutto e nonostante quello che dice la gente io CAMMINO SEMPRE A TESTA ALTA, soprattutto per far vedere il tatuaggio che ho sul collo”.

Andare in discoteca, osservare la fila, superarla di lato tra lo stupore generale….

fila

…… avvicinarsi al buttafuori con un cestino in vimini, portar fuori un cavolfiore e, con fierezza, esclamare: “FAMMI ENTRARE, IO C’HO IL CAVOLO”.
– “Oh contadino? Spiegami perché stai saltando la fila? Cos’è che c’hai?”
– “C’ho cavolo, ho preso il cavolo, non lo vedi?”
– “Dimmi se mi stai prendendo per il culo. No, dimmelo perché ti sto per shfoddare a colpi”
– “Ascolta, per cortesezza, cerca di non ti innervosirti. Ho chiamato al numero della signorina Pierra, la signorina mi ha detto di prendere il cavolo se volevo entrare prima, sono andato nell’orto, ho preso il cavolo e gliel’ho portato. Cosa ti devo dire anche come cucinartelo? Boh”.
– “Portatemelo via che altrimenti faccio una strage”
Disco in ferro.

A vevocapitomale persone piace questo elemento.