Studenti che, durante il periodo degli esami, dimenticano le parole “igiene” e “acqua” rischiando la putrefazione.

ku-xlarge

“Stai zitto cazzo. Domenica notte son tornato da bidda a Cagliari. Entro a casa e non hai capito cosa ho sentito appena ho aperto la porta. Odore di morto, cadavere, gente ammazzata malissimo. Ho chiamato immediatamente i carramba che non c’avevo il coraggio di entrare. Entro col maresciampo, in camera mia nulla. Entro nella stanza di Ernesto, il mio coinquilino che gli mancano due esami per laurearsi in ingegneria astromincheguàticaghilemutande e cosa vediamo: Ernesto carriato di merda e mosche pudriandosi con la testa china sul libro da 345mila pagine. Manco ci ha sentito arrivare. La coppietta che c’era il piano di giù si è trasferita in Canada dalla puzza. Alla fine ce l’ha fatta a passarlo con un 18. Per festeggiare gli abbiamo bruciato la stanza. Toccada a da bonificai”. Esami di stagno. A dessoémorto persone piace questo elemerda.

Commenta

commenti